Il Sym Maxsym TL è realtà, presentato in versione definitiva

In: News Su: venerdì, dicembre 21, 2018

All’EICMA 2018 le novità sono state davvero tantissime come molti sapranno e una di queste è il Sym Maxsym TL che l’anno scorso venne presentato come prototipo ma che quest’anno è diventato realtà. Con il bicilindrico da 465 cm3 da 39,5 CV a 7mila giri, si presenta con una linea grintosa e una dotazione davvero interessante.

Sembra proprio una sfida quella lanciata dalla casa taiwanese ai colossi come BMW e Kymco, infatti quello che fino all’anno scorso era solo un prototipo, un’idea, per ritagliarsi uno spazio del mercato dei Maxi Scooter, è diventata realtà, il Sym Maxsym TL è stato ufficialmente presentato all’EICMA 2018 e questa volta è pronto a fare il suo debutto nelle strade di tutto il mondo. Nei concessionari lo troverete già a partire dall’anno prossimo e le caratteristiche sembrano davvero poco mutate rispetto al modello anticipato l’anno precedente.

Il Sym Maxsym TL ha adottato alcune ricercatezze per quanto riguarda la dotazione e l’aspetto della carrozzeria ma per quanto riguarda il motore è stato confermato il bicilindrico parallelo da 465 cmq, da 39,5 CV a 7mila giri, una coppia massima di 41,2 Nm a 5mila giri e raffreddato a liquido. Un piccolo dettaglio non da poco è sicuramente anche la posizione dello stesso motore che appunto è stato montato nel mezzo della pedana in modo da ripartire il peso a metà tra anteriore e posteriore, una vera e propria trovata a  livello dinamico che potrà offrire una guida diversa rispetto ad altri concorrenti. Oltre a questo bisogna menzionare anche la frizione a bagno d'olio, il contralbero di bilanciamento per ridurre le vibrazioni ai bassi regimi e la trasmissione finale a catena.

Ma le dotazioni non finiscono qui, infatti è di alto livello sicuramente il comparto sospensioni che prevede una forcella upside-down insieme a un mono regolabile dotato di leveraggio progressivo a sei articolazioni che lo collega al telaio. Secondo Sym queste soluzioni sono state adottate appositamente per garantire una guida stabile e confortevole sia nell’asfalto rovinato che nella guida sportiva, aggiungiamo pure un’interasse di 1555mm e una sella a 80 centimetri d’altezza.

Adesso parliamo anche della sicurezza, in frenata il Sym Maxsym TL sarà supportato da un doppio disco anteriore da 275 mm con pinze di attacco radiale e uno posteriore del medesimo diametro. Ruote da 15 pollici con pneumatici da 120/70 e 160/60 completano il ramo della sicurezza in strada, oltre a questo però nel Maxsym troviamo un sottosella che permette di contenere un casco integrale e un serbatoio da 13 litri.

La casa taiwanese ovviamente ha pensato a un prezzo iniziale davvero concorrenziale, dato che comunque dovrà inizialmente conquistarsi una fetta di un mercato ancora non esplorato, questo lo scopriremo soltanto con la prima uscita nei concessionari. Questa e tantissime altre novità ovviamente attendono gli appassionato nel 2019, quella del Sym Maxsym TL è soltanto una delle più interessanti perché è la prima volta che la casa motociclistica si affaccia in un mercato nuovo e pieno di sorprese.

Sopra